Con la doppietta al Bologna, Milik per la prima volta in doppia cifra in Serie A

milik

Due gol al Bologna che si aggiungono agli otto (alcuni di importanza capitale) già segnati nel resto del girone d’andata: Arkadiusz Milik è sempre più il bomber di questo Napoli, nonostante lo spazio concesso al polacco non sia stato tantissimo. Insomma, i 10 gol segnati in 16 presenze rappresentano un ottimo bottino per l’ex Ajax, capocannoniere del Napoli davanti a Mertens (8) e Insigne (7).

La doppia cifra è tra l’altro un traguardo davvero importante per Milik che, nelle precedenti due stagioni al Napoli, si era dovuto accontentare di 5+5 gol, ovviamente a causa dei gravissimi infortuni rimediati. Il polacco, dopo un buon inizio di stagione, ha vissuto un periodo di flessione prima di tornare ad essere decisivo: gol decisivi in trasferta, nei minuti finali, contro Atalanta e Cagliari e ora la doppietta col Bologna.

C’è di più: con 10 gol segnati in 1160 minuti disputati, Milik è il giocatore con la più alta media gol-minuti di tutta la Serie A, tra le migliori anche in Europa: una rete ogni 116 minuti. Un’arma preziosissima per Ancelotti che contro la Lazio, a meno che il ricorso non venga accolto, dovrà rinunciare ad Insigne, squalificato. In totale, Milik ha siglato 22 gol nelle 58 presenze ufficiali con la maglia del Napoli. Non male!